Candidature aperte per 121 posti ANAS
Candidature aperte per 121 posti ANAS. 

L’Anas è alla ricerca di 121 operatori specializzati da inserire nel proprio organico con contratto a tempo indeterminato. Le nuove assunzioni saranno effettuate nelle diverse regioni Italiane. Per poter partecipare alle nuove selezioni, l’Azienda Nazionale Autonoma delle Strade ha stabilito alcuni requisiti, per poter presentare la propria candidatura. Ma non solo: Anas è infatti alla ricerca in molte regioni italiane complessivamente di 303 figure tra le quali anche operatori in possesso della sola licenza media; capo cantonieri e cantonieri apprendisti in possesso di diploma di scuola secondaria di secondo grado; da assumere con contratto a tempo indeterminato e con apprendistato presso le diverse sedi italiane.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Per poter accedere alle nuove assunzioni ANAS i candidati dovranno essere in possesso di alcuni requisiti: scuola dell’obbligo; patente di tipo C o categoria superiore; idoneità fisica alle mansioni di operatore specializzato; cittadinanza italiana ed straniera con adeguata conoscenza dell’Italiano.

Non solo: anche 1 anno d’esperienza maturata come: operatore specializzato, addetto alla guida di sgombraneve e/o spargisale e/o in attività di manutenzione, cura e ripristino delle tratte stradali.

Inoltre, costituisce titolo preferenziale nel momento della selezione dei candidati, il possesso della carta di qualificazione del conducente merci in corso di validità e un precedente contratto con la società ANAS.

L’operatore specializzato assunto, svolgerà attività di manutenzione, cura e ripristino delle strade e avrà inoltre la mansione di guidare autocarri, mezzi pesanti, autoarticolati, etc…compresa l’attività di sgombero neve sulla tratta assegnata.

Ricordiamo che l'Anas è la società leader a livello internazionale che progetta, costruisce e manutiene le strade d'Italia: vanta un patrimonio di oltre 26mila km di strade e autostrade che connettono ogni località del nostro Paese.

Non solo,  perchè Anas ne gestisce anche il controllo costante attraverso le 21 sale operative compartimentali, la sala situazioni nazionale e la flotta di oltre mille veicoli dotati di localizzatori satellitari e di telecamere.

Dal 2002 Anas è diventata una società per azioni, ma il socio unico rimane sempre il Ministero dell'Economia, per cui è completamente pubblica e per questo riesce a garantire 3 miliardi l'anno per investimenti su tutta la rete stradale e autostradale.

L'azienda è formata da oltre 6 mila vari profili professionali: ingegneri, cantonieri, architetti, etc.

Le 121 assunzioni annunciate, sono suddivise fra 10 regioni italiane, con Lombardia (20 posti) e Toscana (20 posti) che fanno la parte del...leone.

I candidati che sono interessati alle nuove selezioni annunciate da ANAS, possono presentare la propria domanda di partecipazione esclusivamente in via telematica tramite il sito web dell’Azienda.

Inoltre, nel momento della compilazione della domanda online, il candidato dovrà indicare una sola delle sedi territoriali interessata: nel caso in cui non sia stata indicata nessuna sede, l’azienda Nazionale Autonoma delle Strade scegliere automaticamente la sede più vicina alla propria residenza.

Sarà possibile presentare la domanda di partecipazione alle selezioni ANAS entro e non oltre il 31 gennaio 2018

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: ANAS: assunzioni a tempo indeterminato di 121 operatori specializzati, lavoroediritti.com, 23 gennaio 2018.

Per l'immagine: www.we-news.com

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto da:

Mauro Suma, il Direttore Responsabile (leggi la sua biografia).