Un
Un "aumentino" ci sarà ma non di 35 euro...

Un messaggio su Whatsapp che fa scattare un aumento di 35 euro sulla bolletta elettrica: è stato ricevuto da moltissimi italiani in queste ore. Il testo è semplice, ma secco: “Aumento di 35 euro sulla bolletta della luce”. In realtà si tratta di una bufala, con solo un piccolo fondo di verità. Lo ha spiegato il sito ‘bufale.net‘, però dopo che la bufala bollette Enel con 35 euro in più sulla luce era ormai diventata virale. In realtà potrebbe esserci in futuro una lieve maggiorazione, anche se non di 35 euro, per via di un danno economico riportato dal'Enel, ma che per almeno un anno non saranno previsti aumenti sulla fornitura.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Non ci sarà alcun aumento di 35 euro sulla bolletta della luce, come del resto sarebbe stato strano, così, in questo periodo, "sotto elezioni".

La psicosi ha preso piede nelle scorse ore su WhatsApp, ma non quasi niente di vero.

"Buonasera mi è appena arrivato questo SMS su WhatsApp: fate girare! Nelle bolletta-luce dal prossimo aprile, ci saranno veramente dalle 30 alle 35€ in più", recita il messaggio che ha dato il via alla solita catena di Sant’Antonio che del resto, come spesso accade, si è ben presto allargata a macchia d’olio.

Nel messaggio si invitano i consumatori a non pagare la bolletta in attesa delle "decisioni del Tar… Io non le pago (ho già tolto la domiciliazione bancaria e pagherò la somma che mi spetta con un bollettino postale scritto a mano con l’importo decurtato della cifra che non mi spetta come da contratto) ma funzionerà solo se lo faremo in tanti".

La bufala circola anche sotto un'altra veste...sempre su WhatsApp...

Un altro messaggio, come riferisce Bufale.net: "Io stamattina ho già telefonato all’Enel, per quel problema di quei soldi sulla bolletta. Mi hanno detto cheee… effettivamente è vero, non sanno ancora l’ammontare se è 35, ci saranno altre!  Quindi non pagheremo solo su questi 35 euro, ma ne pagheremo altre, finché non si estingue questo debito che è altissimo!".

L’aumento sarebbe dovuto alla nota vicenda dei debiti dei morosi che saranno spalmati su tutte le bollette.

Ma non è del tutto così: l'Autorità per l'Energia ha di recente già precisato "che il provvedimento citato (deliberazione 50/2018) riguarda solo una particolare casistica, limitata numericamente, e solo una parte degli oneri generali di sistema previsti per legge".

Nelle scorse ore sulla questione è intervenuta anche l’Enel che, nel ribadire la "totale estraneità" dell'azienda alla vicenda, fa un po’ di chiarezza in merito alla bufala dei 35 euro in più.

Il provvedimento deciso da Arera, si legge nella nota, "è esclusivamente finalizzato a reintegrare gli oneri di sistema a seguito del mancato versamento da parte di alcune imprese venditrici e non di altri clienti morosi".

Non solo: "Il relativo impatto sulle bollette dei consumatori finali non è ancora stato quantificato da Arera, ma in ogni caso l’Autorità ha precisato che sarà molto contenuto (all’incirca il 2% degli oneri di sistema, e non certo 35 euro)".

E' intervenuto anche il Codacons: "Si tratta di una bufala a tutti gli effetti, che solo in parte si fonda su un aspetto reale"

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: "Aumento di 35 euro sulla bolletta della luce", la bufala su WhatsApp“, today.it, 22 febbraio 2018.

Per l'immagine: www.we-news.com

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto da:

Mauro Suma, il Direttore Responsabile (leggi la sua biografia).