Impostazioni e filtri grafici: cosa c'è da sapere?Dopo aver trattato la "Classifica migliori schede video Luglio 2015", è il momento di passare ad un argomento che è giusto approfondire. Molti di voi, quando avviano un gioco, accedono subito alle impostazioni grafiche per settare il gioco in base alla propria configurazione PC, in modo da ottenere il miglior rapporto qualità/prestazioni. In certi casi è possibile trovare numerose impostazioni e sigle di termini grafici che molti magari non conoscono. I termini antialiasing, ambient occlusione e anisotropico sicuramente non vi saranno nuovi. Per questo oggi cercherò di spiegarvi nel dettaglio i vari termini grafici e cosa rappresentano.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Prima di iniziare, vi consiglio di consultare le seguenti guide sulle configurazioni PC in base alle varie fasce di prezzo:

"Migliore configurazione PC da 800 euro"

"Migliore configurazione PC da 1000 euro"

"Migliore configurazione PC da 1200 euro"

"Migliore configurazione PC da 2000 euro"

In questo modo potrete scegliere la configurazione ideale per voi, anche basandosi su ciò che andrò a spiegare successivamente.

Oltre a questo, potete consultare anche la "Classifica migliori CPU Luglio 2015".

Passiamo ora a parlare dei termini che possiamo trovare nelle impostazioni grafiche.

 

1) Texture

Per spiegare il concetto di texture, bisogna partire dall'inizio. 

Ogni elemento di un videogioco è composto da numerosi poligoni, da qui anche il termine di densità poligonale.

Infatti, maggiore sarà la concentrazione di poligoni per un oggetto, più quell'oggetto sarà ben definito e più realistico.

La texture ricopre il ruolo di rivestimento dei suddetti poligoni.

Ad esempio, se si vuole realizzare una montagna, si creerà prima la forma della montagna con i poligoni e poi si copriranno questi poligoni con un template (o sagoma) che ricorda la superficie di una montagna.

Come se fosse una sorta di velo.

Nei videogiochi, i valori delle texture vanno da Basso fino ad Ultra.

Ovviamente, aumentando questo valore, gli oggetti appariranno visivamente più realistici e compatti, mentre tenendo le impostazioni al minimo, si noteranno delle sbavature o sgranature evidenti.

Quest'ultima opzione, però, permette di ottenere un aumento di prestazioni, magari per configurazioni poco recenti.

Questo si traduce in un aumento degli FPS (Frame per secondo), ovvero il numero di immagini (fotogrammi) che vengono caricate a schermo ogni secondo.

 

2) V-sync

Questo termine indica la cosiddetta sincronia verticale (Vertical syncronization).

Un'opzione che permette di sincronizzare il frame rate della scheda video con quello del vostro monitor.

Questo perchè il frame rate della GPU è fisso mentre il secondo è variabile.

Per cui, si possono avere problemi di sovrapposizione di frame, creando l'effetto tearing, ossia delle linee a schermo dovute proprio a questo fenomeno.

Solitamente il V-sync si tiene disabilitato se gli FPS in gioco superano i 60.

In questo modo si sfrutta a pieno la velocità della scheda video, senza castrazioni.

Nel caso abbiate problemi di input lag, soprattutto negli sparatutto come Call of Duty Black Ops III, allora disabilitatelo.

 

3) Antialiasing

Come già accennato prima, una texture è composta diversi poligoni, infatti si definiscono anche texture poligonali.

Quindi, i bordi di tale texture risulteranno squadrati, soprattutto se la densità è bassa.

Nei casi in cui un oggetto è composto da milioni di poligoni, le imperfezioni si notano molto di meno.

Esiste però un filtro grafico denominato Antialiasing che attenua sensibilmente questo problema.

Infatti, l'Antialiasing tende a rendere i bordi delle texture molto meno scanalati, aumentando la densità poligonale.

I valori arrivano fino a 16x, dove il problema quasi sparisce.

Consiglio di attivare questa opzione solo se possedete una scheda video di fascia alta e con molta memoria dedicata, poichè è una delle impostazioni grafiche che sforza al massimo la GPU.

 

4) Anisotropico

Il filtro anisotropico corregge gli stessi problemi dell'Antialiasing, con l'unica differenza che si prendono in considerazione diverse angolazioni da cui si osservano gli oggetti e il sistema valuta la texture migliore da far visualizzare a schermo, cosi da ottenere il risultato visivo più accettabile.

Come il filtro bilineare e trilineare, svolge lo stesso identico compito.

I valori oscillano tra i 2x e i 16x, che indicano il numero di texture che vengono analizzate per scegliere quella più adatta nella situazione.

Come sempre, raccomando l'utilizzo solo con configurazioni di fascia alta, cosi da non sforzare troppo le componenti e non avere problemi di surriscaldamento.

 

5) Occlusione ambientale (ambient occlusion)

Questa è una tecnologia che ha preso piede solo negli ultimi anni e ha rivoluzionato sensibilmente l'industria videoludica.

Consiste nel rendere gli oggetti (intesi come poligoni/texture) più realistici, applicando una tecnica di illuminazione che consiste nel tracciare dei raggi a partire dalla superficie dell'oggetto.

Se il raggio non colpisce un altro corpo solido, allora quella zona di superficie sarà illuminata, in caso contrario la zona sarà di ombra.

Questo permette di rendere l'esperienza di gioco molto più immersiva e coinvolgente.

Rendere ogni elemento realistico equivale a creare un gioco che vi può catapultare in una realtà parallela.

Ciò aumenta sicuramente il dinamismo degli oggetti, che variano la loro illuminazione a seconda della posizione del giocatore all'interno del gioco.

 

6) Motion Blur

Molto semplicemente, il Motion Blur indica l'effetto mosso di un'azione. 

Se attivato, quando inizierete a muovervi nell'ambiente di gioco, noterete che la visuale si sposterà creando un effetto mosso, invece che in modo netto.

Spesso non viene utilizzata questa opzione, per via della sua pesantezza e della poca utilità.

Vi consiglio di attivarla solamente per i giochi di guida come Need For Speed, dove il movimento di visuale è limitato al minimo.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.