Informatici cercasi! Ma altri vengono licenziati...
Informatici cercasi! Ma altri vengono licenziati.... 

I giovani informatici sono introvabili per il mondo del lavoro. Eppure sono molto richiesti, come viene sancito dal bollettino Excelsior, messo a punto da Unioncamere insieme con l’Anpal, l’Agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro. Il settore innovazione, nuove tecnologie e start up è alla ricerca alla grande di esperti del digitale. Poi però c'è il rovescio della medaglia. Si entra nelle cronache sindacali e si scopre che i lavoratori di Aci Informatica si sono dovuti battere per la salvaguardia dei loro posti di lavoro e che nella loro vertenza di sentono presi in giro. Quindi? Come conciliare? Il mondo del lavoro promette e poi ritratta? O si tratta di episodi contingenti?

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Quali facoltà indirizzano verso i posti di lavoro? Nella top five c'è Informatica...ma ogni Paese ha la sua contraddizione.

Nel Regno Unito: in Irlanda c'erano fino ad alcune settimane fa 3mila posti di lavoro disponibili per esperti di informatica, ma nel suo settore londinese Microsoft ha tagliato 400 posti di lavoro.

In Svizzera: nel corso del 2017 l'Ufficio federale dell'informatica ha soppresso 57 posti di lavoro a tempo pieno, eppure secondo l'Adecco Swiss Job Market Index, calcolato dal Servizio di monitoraggio del mercato del lavoro dell'Università di Zurigo, la domanda di informatici è salita del 73,5% su base annua; per gli autori dello studio si tratta di un chiaro segno che la Svizzera sta avanzando in termini di automazione e digitalizzazione.

E in Italia? Eccoci...secondo il bollettino Excelsior le aziende italiane hanno in programma quasi un milione di assunzioni ma la difficoltà media di reperimento è pari infatti al 24,3%.

La punta si alza però al 51% per laureati in matematica, informatica, chimica o fisica, al 57% per i tecnici specializzati nel digitale.

Poi però si scopre e si legge che i lavoratori di ACI Informatica hanno passato l'estate a manifestare per la tutela dei propri posti di lavoro...

Quindi? La verità sta nel mezzo? O più semplicemente si tratta di un settore in continua e veloce evoluzione, tanto che le ricerche di personale informatico spuntano quotidianamente?

Dalla sua Silicon Valley, la Oracle Corporation, società multinazionale nel settore informatico, ha annunciato la creazione di 1.000 nuovi posti di lavoro in Europa, Medio Oriente e Africa, essendo alla ricerca di funzionari commerciali esperti di digitale, una ricerca è rivolta a laureati con interesse nei confronti della tecnologia, con un’esperienza di 2/6 anni nelle risorse umane, marketing, finance, supply chain o vendite.

Dal canto suo la società napoletana di informatica Innovaway, che ricerca un centinaio di profili, sta proponendo la seconda edizione della Java Academy, rivolta a neolaureati, da inserire in un percorso di formazione in ambito sviluppo Java, con finalità di assunzione.

Il digital integrator Exage ha invece bisogno di dieci nuovi professionisti per il proprio team Data & Insights di Torino.

Specializzazione è la strada maestra.

E stare online tutti i giorni...sotto un link può esserci la soluzione a tanti problemi occupazionali.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: I mestieri introvabili? Informatici, chimici e fabbri, corriere.it, 5 Ottobre 2017

Per l'immagine: www.we-news.com

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto da:

Mauro Suma, il Direttore Responsabile (leggi la sua biografia).