MALWARE: doveva eliminare la pubblicità invadente, ma faceva l'opposto: scoperto finto adblock plus per Chrome
MALWARE: doveva eliminare la pubblicità invadente, ma faceva l'opposto: scoperto finto adblock plus per Chrome

Avrebbe dovuto eliminare la pubblicità invadente e fastidiosa ma faceva l'opposto. Una estensione di google si è rivelata un malware molto fastidioso che ha colpito almeno 37 mila utenti. Gli esperti adesso cercano di scoprire la falla, sotto accusa i sistemi di Google..

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Sono state ore concitate quelle che si sono vissute in casa Google.

Il motore di ricerca più utilizzato dagli italiani, ovvero google Chrome si è reso protagonista del rilascio di un virus molto fastidioso.

Si è trattato di un malware che ha infestato, secondo le prime stime, almeno i PC di 37 mila utenti che sono caduti nella trappola.

L'obiettivo degli utenti era quello di eliminare le pubblicità fastidiose, troppo invadenti, ma invece hanno ottenuto l'effetto totalmente opposto.

Sul Chrome Web Store, infatti,  è stata approvata un'estensione che si è rivelata essere un malware capace di colpire, come detto,  oltre 37.000 dispositivi.

Come accade in questo caso si cerca già il colpevole e, sotto accusa, è stato messo il grande colosso di Google del quale abbiamo parlato qualche giorno fa in riferimento ai sistemi operativi mettendo a confronto Apple con Gole appunto: Ios 11 Vs Android Oreo.

Ancora una volta, dunque, un grande colosso deve fare i conti con un malware fastidioso che ha colpito migliaia di computer, in questo caso la soluzione è quella di dotarsi di antivirus efficaci anche se se i produttori di malware si evolvono e riescono spesso ad eludere i sofisticati sistemi di controllo.

 

Nel caso specifico, quello scaricato dai 37 mila utenti stimati è un finto Adblock Plus per Chrome che agli occhi degli internauti si presentava come una estensione per il browser, ma che invece si è rivelata  un malware.

L'estensione in teoria avrebbe dovuto essere una piccola componente componente finalizzata a migliore le funzionalità aggiuntive, doveva operare, cioè,  nella descrizione come un sistema per eliminare annunci pubblicitari del sistema che vanta oltre 10 milioni di utenti.

Gli effetti sono stati però ben diversi rispetto a quelli descritti.

Una volta installata, l’estensione malevola faceva il contrario: lanciava allarmi, falsi, mostrava presunte infezioni del computer e apriva in continuazione finestre con pubblicità.

La finta estensione ha creato problemi non solo agli utenti, ma anche agli sviluppatori del legittimo adBlock Plus e a Google.

L’esistenza di questa estensione è stata notata dall’account twitter SwiftOnSecurity, che, di fatto, ha infatti messo in luce quella che appare come una falla del sistema di controllo del malware di Google che adesso sta lavorando per risolvere il problema.

Ciò che ha dato fastidio agli utenti, è stato il fatto che il sistema anti malware adottato dall'azienda nel controllo delle applicazioni o delle estensioni non abbia funzionato a dovere e l'estensione incriminata abbia potuto lavorare senza problemi prima di essere scoperta.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: hwupgrade.

Per l'immagine:engage

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto da:

Carmelo Riccotti La Rocca, il Capo Redattore (leggi la sua biografia).