Gli smartphone e le app di Windows
Gli smartphone e le app di Windows. 

L'attesa è  finita. Wine, software nato per estendere la compatibilità degli applicativi Windows anche su sistemi GNU/Linux, ha fatto il grande salto sul sistema operativo Android. Wine non è disponibile al download dal Play Store, ma va scaricato da questa pagina. Wine è di fatto un layer di compatibilità che consente alle applicazioni scritte per Windows di interfacciarsi con altri sistemi operativi. C'è ancora qualche difetto da limare, visto che Wine gira meglio su alcuni dispositivi piuttosto che su altri, ma la novità è di quelle clamorose e, da sola, consente agli smartphone di eseguire dei programmi Windows proprio come se fossero dei PC.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Non è una password e nemmeno una parola d'ordine, ma per il momento una nuova frontiera anche se non del tutto ancora conquistata.

Però ci siamo quasi e il passo in avanti è di quelli davvero consistenti.

In pratica installando il file APK di Wine 3.0 si potranno avviare app Windows sotto Android ma con la limitazione di avere sotto un’architettura x86, cioè tutti quei processori Intel in commercio.

Wine 3 è infatti un emulatore che offre uno strato di compatibilità con il sistema sottostante e quindi molte applicazioni potrebbero non funzionare o funzionare male.

Al momento questa è una primissima fase beta e funziona solo su un numero ristretto di dispositivi Android tra cui OnePlus 5T ma con forti limitazioni.

Se lo  si vuole scaricare è sufficiente cliccare sull'indirizzo dl.winehq.org, andando a scaricare la versione giusta per il dispositivo in questione, x86 (wine-3.0-x86) o arm (wine-3.0-arm).

La release Wine 3.0 contiene oltre 6.000 modifiche rispetto alla stable release precedente.

La più importante permetterà di eseguire le Windows apps anche su dispositivi Android: sarà supportato di default anche Direct3D 11 per schede AMD Radeon e GPU Intel.

Wine 3.0 può essere installato anche su Android e su alcuni device, come il OnePlus 5T, funziona meglio rispetto ad altri: ad esempio sul Google Pixel 2016 sono emerse diverse problematiche.

La parola in questi giorni cruciali per la novità introdotta nel mondo gli smartphone è poi passata agli sviluppatori di Wine che hanno introdotto il supporto per lo standard di crittografia AES su macOS e un task scheduler: "Purtroppo anche questa volta abbiamo dovuto rimandare un sacco di nuove funzioni a cui stiamo lavorando alla prossima release. Fra queste le più importanti sono il supporto per Direct3D 12 e per Vulkan".

Wine 3.0 introduce la possibilità di esportare le reg entries con il tool reg.exe, aggiunge diverse migliorie nella gestione dell’OLE data cache e del MSHTML, layout engine per Windows.

Prima o poi dovrebbe anche arrivare il supporto a QEMU, che consentirebbe ad uno smartphone ARM di emulare l’architettura x86, permettendo quindi di eseguire sulla maggior parte degli smartphone e dei tablet Android tutte le app Windows, ma il supporto a QEMU è ancora in lavorazione, quindi è troppo presto per parlarne.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: Wine 3.0 ufficiale: le app di Windows arrivano su Android, gizblogit, Matteo Gatti, 23 gennaio.

Per l'immagine: www.we-news.com

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto da:

Mauro Suma, il Direttore Responsabile (leggi la sua biografia).

Entra per commentare