Foto NetbookDopo numerose battaglie il Wi-Fi, in Italia, dal primo gennaio, è diventato libero: con l'anno nuovo decade il Decreto Pisanu che dal 2005 bloccava l'uso delle reti senza fili nei luogni pubblici.

Ma qual'è l'attuale situazione italiana per quanto riguarda i punti d'accesso Wi-Fi? In Italia è ancora raro potersi collegare ad internet tramite Wi-Fi all'aperto o nei luoghi pubblici, perchè, pare, che gli Hot Spot siano poco più di quattromila in tutta Italia.

Una diffusione dei punti d'accesso internet (i cosiddetti hot spot), in Italia, veramente ridotta se paragonata ai 30 mila della Francia ed ai 28 mila della Gran Bretagna.... e tutto questo per un inghippo burocratico chiamato Decreto Pisanu.

Dal 2005, infatti, il Decreto Pisanu, imponeva a chi creava un hot spot pubblico o un'internet point un insieme di procedure impegnative ed anche l'obbligo di registrare l'utilizzatore della postazione, per un eventuale controllo dell'Autorità.

 

Ma il Decreto Pisanu, fino ad oggi sempre rinnovato nonostante avesse carattere provvisorio, dal primo gennaio di quest'anno non è più in vigore e quindi anche da noi, come nel resto d'Europa e degli USA, sarà più semplice navigare in mobilità con un computer o un altro dispositivo mobile.

Una piccola cybernews interessante: a Londra la connessione Wi-Fi è quasi collaudata anche nei treni della metropolitana, un vero proprio paradosso se consideriamo che il varo del Decreto Pisano è avvenuto, come misura di sicurezza, conseguentemente agli attacchi terroristici di Al Qaida nella metro londinese.

Virginia Simbula..published by Manager_Alessandro Bechis

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.