Che cos'è un computer? Come funziona?Per quanto riguarda i PC, abbiamo trattato gli articoli più disparati. Si è parlato delle migliori configurazioni PC per le varie fasce di prezzo:
"Migliore configurazione PC da 800 euro"
"Migliore configurazione PC da 1000 euro"
"Migliore configurazione PC da 1200 euro"
"Migliore configurazione PC da 2000 euro"
Oltre a questo, ci sono stati anche articoli un po' più specifici per le singole componenti:
"Classifica migliori RAM aggiornata a Dicembre 2015"
"Classifica migliori schede video aggiornata a Luglio 2015"
"Classifica migliori processori aggiornata a Luglio 2015"
Oggi, però, vogliamo trattare un argomento diverso ma, allo stesso tempo, collegato agli articoli sopra citati. Infatti, abbiamo deciso di partire proprio dalle basi, rispondendo a domande come "Che cos'è un computer? Come funziona?". Nell'articolo di oggi vi andremo a parlare delle singole componenti e di come interagiscono tra di loro per far si che il PC possa avviarsi, nella maniera più completa e semplice possibile, cercando di essere il meno tecnici.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Prima di iniziare, facciamo un elenco delle varie componenti che assemblano un PC:

- Case

- Scheda madre (Mobo)

- Scheda Video (GPU)

- Processore (CPU) 

- Memoria interna (RAM)

- Hard Disk

- Dissipatore

- Alimentatore

Fatta questa piccola legenda, possiamo iniziare a spiegare ogni singolo elemento della nostra lista.

 

1) Case

Il case possiamo definirlo come il "contenitore" del nostro PC e ci permette di accenderlo.

All'interno di esso troviamo tutte le componenti di cui abbiamo bisogno.

E' fondamentale scegliere il case adatto, soprattutto rispetto alla grandezza delle singole componenti.

Bastano pochi centimetri di differenza per impedire l'assemblaggio del proprio PC.

Con l'uscita dei modelli più recenti di schede video, è necessario acquistare case Mid Tower, per avere la sicurezza e lo spazio necessario per montare tutto senza problemi.

 

2) Scheda Madre

Connettori scheda madre

La scheda madre è il cuore pulsante del nostro PC.

Infatti, è il componente al quale vengono collegati tutti gli altri.

Il compito di una scheda madre è verificare il funzionamento dell'hardware, cosi da procedere all'avvio del sistema operativo.

Nel socket andrà inserito il processore (CPU), nel connettore PCI-e farà posto la scheda video e poi, infine, andranno inserite le RAM nei connettori dedicati (nella figura sono quelli in basso a sinistra).

Oltre a ciò troviamo le varie porte USB, connettori IDE e SATA per il collegamento degli Hard Disk, connettori audio, di rete e di alimentazione.

In poche parole, la scheda madre controllo ogni singolo pezzo del computer.

 

3) Scheda Video (GPU)

Scheda video

Arriviamo alla scheda video.

La scheda video viene denominata anche GPU, che è l'acronimo di Graphic Process Unit, ovvero l'unità di processo grafico.

Ogni scheda video è dotata di un processore a se stante e una memoria dedicata.

Il compito della scheda video è convertire le informazioni digitali in analogiche, cosi da mostrarle sul monitor, ovvero lo schermo del computer, da cui svolgiamo tutte le operazioni.

Nei videogame specialmente, una scheda video dedicata offre prestazioni decisamente superiori rispetto a quella integrata nella scheda madre.

La scheda video dedicata, inoltre, può renderizzare modelli da 2D in 3D in molto meno tempo.

Questo dipende sempre dal modello che possedete e dalle caratteristiche tecniche dello stesso. 

Viene collegata nello slot PCI- Express della scheda madre ed è dotata, solitamente, di un connettore VGA, a cui andrà collegato il monitor.

La scheda video, però, non ha un sistema di Plug-and-Play, quindi appena collegata, la scheda madre la riconoscerà come un dispositivo sconosciuto.

Quindi è necessario scaricare un software noto come driver, che permette di far comunicare l'hardware con il programma, cosi da rendere riconoscibile il dispositivo grafico.

In base al modello della vostra scheda video, avrete bisogno di driver differenti.

Consultate il sito del produttore per scaricare la versione corretta.

Se i driver sono stati installati nel modo corretto, noterete che la risoluzione del desktop si sarà adattata a quella del vostro monitor e la navigazione risulterà molto più fluida proprio grazie ai driver.

Ricordate: anche le altre componenti avranno bisogno di software dedicati per poter funzionare nel modo migliore.

[Vedi “Classifica migliori schede video 2015-2016”]

 

4) Processore (CPU)

Processore (CPU)

Il processore, detto anche CPU (Central Process Unit) è il componente principale del computer.

Infatti, il processore esegue direttamente le istruzioni che vengono fornite dall'utente e il sistema operativo provvede a verificare che le istruzioni siano corrette.

Generalmente, per la scelta di un processore, si osserva la frequenza di clock, che misura la velocità di esecuzione di tali informazioni e si indica in Ghz (Gigahertz).

Un processore può essere composto da più core, ovvero più unità di elaborazione dati. 

In questo caso si parla di processore multicore.

I modelli più comuni sono i cosiddetti Quad-Core, ovvero quattro unità identiche che lavorano alla medesima frequenza.

In questo modo la velocità di processo aumenta esponenzialmente.

[Vedi “Le migliori CPU: classifica migliore Processore 2015-2016”]

 

5) Memoria interna (RAM)

Come funziona la RAM?

La memoria interna è definita più correttamente RAM.

L'acronimo sta ad indicare Random Access Memory, quindi è la memoria che gestisce le informazioni dovute alle applicazioni o ad altre attività che eseguiamo sul PC e che sono casuali.

Consideriamo la RAM come un contenitore con vari slot.

Ogni volta che avviamo un applicazione, le informazioni su tale applicazione vanno ad occupare uno slot.

Se avviamo altri software, si andranno a riempire nuovi slot, fino a che la memoria diventa piena e si iniziano ad avvertire problemi di stabilità e crash del sistema.

Windows permette di ovviare temporaneamente a questo problema con la cosiddetta memoria di paging, ossia utilizzare un piccolo spazio sull'hard disk come memoria interna, cosi da evitare problemi improvvisi e darvi il tempo di liberare spazio nella RAM.

Dato che le informazioni sono temporanee, una volta spento il computer, tali informazioni verranno eliminate definitivamente.

Maggiore quantità di RAM indica un maggior spazio a disposizione per immagazzinare le informazioni temporanee di applicazioni, giochi ecc.

La RAM è dotata anche di una frequenza propria, misurata in mhz (Megahertz), in grado di incrementare la velocità con cui tali informazioni vengono gestite.

[Vedi “Classifica migliori RAM aggiornata a 2015-2016”]

 

6) Hard Disk

Come funziona un hard disk?

Al contrario della RAM, l'hard disk memorizza i dati e le informazioni in modo definitivo.

Infatti l'hard disk è l'unità dove viene installato il sistema operativo e relativi programmi fondamentali.

La velocità di un hard disk si misura in rpm, ovvero rotazioni per minuto.

Infatti, l'hard disk è composto da una testina metallica che ruota ad una specifica velocità e memorizza le informazioni.

In base alla rotazione della testina, varierà la velocità di scrittura e lettura dei dati.

 

7) Dissipatore

Come funziona un dissipatore?

Il dissipatore è quel componente che permette di tenere le temperature della CPU sotto una certa soglia, oltre la quale si inizierebbero ad avere problemi di rallentamenti o instabilità.

Il funzionamento consiste nell'eliminare l'aria più calda verso l'esterno, cosi che la temperatura globale del computer sia più bassa.

In generale viene montato direttamente sopra il processore, con utilizzo di viti.

Attenzione: quando montate il processore, ricordatevi di inserire la pasta termica, che permette di assorbire il calore prodotto dal processore, tenendo a bada le temperature.

Questa componente è molto utile soprattutto per  ridurre i consumi della CPU.

Infatti, minori saranno le temperature, minore sarà il carico del processore e, dunque, più bassi saranno i consumi energetici.

 

8) Alimentatore

Come funziona l'alimentatore?

Concludiamo con il componente che permette l'accensione del nostro PC, ovvero l'alimentatore.

Come potete notare dalla figura, l'alimentatore è dotato di una presa abbastanza grande, a cui andrà collegato il cavo di alimentazione del PC.

Ci sono poi altri collegamenti che andranno fatti nel modo corretto alla scheda madre, per evitare problemi irreversibili.

L'alimentatore sostiene anche tutto il carico energetico delle singole componenti del PC, dal processore alla scheda video.

L'energia si misura in Watt (W) e si cerca sempre di acquistare un modello che abbia un sostegno almeno del 20% superiore a quello del consumo energetico totale del PC.

In questo modo sarete in grado di prevenire eventuali picchi di carico.

Si consiglia l'utilizzo di alimentatori con certificazione 80Plus, data l'elevata efficienza ed affidabilità.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.