Migliore impianto audio per TV a schermo piatto? Modelli e prezzi a confronto.Un impianto home theatre permette di migliorare la qualità audio della nostra TV, garantendo un'esperienza da cinema.
Un impianto audio va scelto con cura, in base agli spazi a disposizione o al budget di spesa.
In merito abbiamo in parte già parlato con l'articolo “Migliore sistema casse audio 5.1 per TV a schermo piatto a meno di 300 euro?”.
Oggi vedremo quali sono i migliori impianti audio per una TV a schermo piatto. In particolare esamineremo:
1) Caratteristiche tecniche da tenere in esame.
2) Modelli e costi a confronto.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

[Può interessarti anche “Come scegliere una TV (o Televisore)?”]

Esistono diversi esempi di impianti audio per tv a schermo piatto.

Per cui, ognuno di essi può essere considerato il migliore impianto audio per la propria TV, se risponde alle giuste esigenze. 

Esaminiamo il primo punto.

 

1) Caratteristiche tecniche

I primi dettagli a cui bisogna tener conto quando si acquista un impianto audio per la TV sono: tipo di uscita audio e potenza erogata.

Il primo parametro è riferito alla qualità audio di cui dispone l'impianto.

Si suddivide in: Stereo 2.1, Dolby Digital 5.1 e DTS.

Lo Stereo 2.1 è una tipologia di audio a 2 canali, presente nella maggior parte delle TV in commercio. 

Non è il massimo ma comunque godibile.

Il Dolby Digital 5.1, invece, è un audio fino a 7 canali (anteriore destro/sinistro, centrale, surround destro/sinistro e subwoofer) conosciuto soprattutto con la sigla AC3, uno degli algoritmi utilizzati per la compressione di tale formato.

E' presente soprattutto nei film in DVD.

Infine, il DTS (Digital Theatre System) è un sistema audio avanzatissimo, introdotto nella tecnologia HD DVD e Bluray.

La particolarità di questo audio è che può essere utilizzato come lossless, ossia senza perdita di qualità.

Il che rende la riproduzione pulita e nitida, utilizzando uno tra i migliori impianti audio per la TV a schermo piatto.

Parliamo ora della potenza erogata

Ogni impianto audio per la TV possiede una specifica potenza di diffusione del suono, misurata in Watt.

Oltre tale valore, il suono che si sentirà sarà sgranato e con perdita di qualità evidente.

Per questo è consigliabile acquistare un amplificatore che, appunto, amplifica il suono di un impianto audio, migliorandone la qualità anche oltre la soglia di potenza.

Vi propongo ora alcuni tra i migliori impianti audio per la TV a schermo piatto, suddividendoli per fascia di prezzo.

 

2) Modelli e prezzi a confronto

Miglior Sistema di Casse a Meno di 100€: se il vostro budget è molto limitato, allora vi consiglio il sistema audio 5.1 della Auna

Possiede una potenza di 95W, non moltissimo, ma adatto sicuramente ad una TV che si utilizza molto raramente e che si vuole sfruttare appieno.

Il design molto elegante e le dimensioni contenute permettono di posizionarlo dove si vuole, senza problemi di spazio.

 

Miglior Sistema di Casse a Meno di 150€: con una spesa di circa 30€ in più, è possibile acquistare il Philips HTD3510

La potenza erogata sale fino a 300W, garantendo una qualità audio di tutto rispetto, soprattutto considerando l'impianto audio 5.1.

Inoltre, è dotato di una porta USB per qualsiasi contenuto multimediale ed è in grado di riprodurre anche i DVD.

Insomma, con poco più di 100€ vi portate a casa il migliore impianto audio 5.1 da 100€.

 

Miglior Sistema di Casse a Meno di 300€: passiamo ora ad una fascia un pò più professionale, con l'LG BH6240S.

Con i suoi 1000W di potenza, è uno tra i migliori impianti audio per la TV di questa fascia di prezzo.

Supporta le Smart TV in 3D, è dotato di uscita HDMI, per contenuti in FullHD, può riprodurre i classici DVD ed è possibile ascoltare la musica di Spotify direttamente con il sistema 5.1 di alta qualità.

 

Miglior Sistema di Casse a Meno di 600€: concludiamo con il Sony BDVN7200WB.

La potenza di ben 1200W non giustifica il prezzo cosi elevato di questo prodotto, dato che con ben 300€ in meno è possibile acquistare un impianto audio di qualità.

L'unica differenza con i modelli precedenti è la possibilità di riprodurre i Bluray in 3D, sfruttando a pieno i televisori che supportano il 3D.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Entra per commentare