I migliori smartphone cinesi fino a 150 euro, in un momento di calo proprio del mercato cinese
I migliori smartphone cinesi fino a 150 euro, in un momento di calo proprio del mercato cinese. 

Può capitare anche alle locomotive di frenare, dopo aver tenuto per tanto tempo una andatura importante. Il 2017 non è stato un buon anno per l’industria degli smartphone in Cina. Secondo una nuova ricerca dall’azienda specializzata Canalys, le vendite complessive di smartphone cinesi hanno subito una riduzione del 4% rispetto al record assoluto battuto dal paese asiatico nel 2016, con l’impressionante cifra di 459 milioni di unità. E' però presente sul mercato cinese una fascia low-cost del mercato, quella composta dai terminali fino a 150 euro, che potrebbe essere in questa congiuntura al tempo stesso una valvola di sfogo e di recupero.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Fine 2017 e inizio 2018: è il primo periodo in assoluto in cui la Cina ha visto una diminuzione percentuale di smartphone venduti in termini annuali. 

Il problema si è manifestato in maniera massiccia nel trimestre da ottobre a dicembre 2017, novanta giorni nei quali solo 113 milioni di dispositivi sono stati spediti dal paese asiatico.

Si tratta di una diminuzione del 14% rispetto allo stesso periodo del 2016: Huawei rimane comunque in testa al mercato cinese, vendendo da sola oltre 24 milioni di devices, solo negli ultimi tre mesi dello scorso anno, con un incremento percentuale del 9% rispetto al 2016.

Nel 2017, Huawei ha venduto più di 90 milioni di smartphone, anche se bisogna prestare molta attenzione al fatto che metà degli Huawei venduti sono in realtà Honor, e potrebbe dunque esserci una contrapposizione tra il brand Huawei e il sub-brand Honor, con conseguenze magari anche destabilizzanti per il marchio più importante in Cina.

Nell’ultimo trimestre del 2017 anche Oppo e Vivo hanno subito una forte flessione.

Oppo ha venduto infatti 19 milioni di unità nel Q4 2017, registrando una diminuzione del 16% rispetto all’anno precedente; Vivo invece ne ha vendute 17 milioni, con una perdita del 7%.

La Cina può leccarsi le ferite grazie al mercato low cost?

Gli smartphone cinesi con prezzi inferiori a 150 euro, non mancano di certo sul mercato...

Ad esempio, lo Xiaomi Redmi 5A, il cui prezzo ormai è calato sino ai 74,99 euro con alcune offerte e a prezzo pieno si trova sui 90 euro ma non si escludono ulteriori ribassi nel corso del prossimo mese.

Più o meno lo stesso discorso per lo Xiaomi Redmi Note 5A (display da 5.5 pollici) che ha ormai raggiunto prezzi convenienti, tanto che opo averlo avuto in promo a 93 euro (con Mi Band 2 in regalo) ora GearBest ce lo propone a soli 83 euro. 

Ecco poi Qualcomm Snapdragon 652, 3 GB di RAM e 32 GB di storage, display Full HD da 5.5 pollici, dual camera e batteria da 4.060 mAh, il tutto a 91 euro (+ 2.44 euro per assicurazione contro dazi doganali) su LightInTheBox.

A bazzicare invece attorno ai 90 euro c'è il LeEco Le S3 x626, ad un prezzo al quale difficilmente si può trovare di meglio in quanto performance e memoria interna

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: I migliori smartphone cinesi fino a 150 euro, gizchina.it, 26 gennaio 2018.

Per l'immagine: www.we-news.com

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto da:

Mauro Suma, il Direttore Responsabile (leggi la sua biografia).

Entra per commentare