Costumi dei personaggi dei videogiochiSi chiama Centro Internazionale per la Storia dei Giochi Elettronici (ICHEG) ed è situato a Rochester (USA).

Il Centro Internazionale per la Storia dei Giochi Elettronici (ICHEG) si propone di studiare la storia dei giochi elettronici e dei videgames, la loro evoluzione, come le persone giocano e interagiscono fra di loro superando i confini geografici e culturali.

Detto così non sembra niente di straordinario ma in realtà il Centro raccoglie la più grande collezione di videogiochi degli Stati Uniti e una delle più grandi al mondo.

Proviamo ad addentrarci in questo paradiso per gli appassionati di giochi elettronici e videogames e vedere quali giochi elettronici e videogames propone a partire dai primi processori fino ad arrivare a Nintendo WII.

Una visita virtuale potrebbe prendere il via dai più importanti giochi Arcade che hanno fatto divertire una generazione di giocatori di videogame, da Computer Space uscito nel 1971 a Space Invaders del 1978, dal mitico Pacman del 1980 a Tetris del 1988.

Accanto ai videogames si potranno vedere gli strumenti tecnologici che hanno permesso di giocare: microprocessori, ROM e schede grafiche 3D.

La nostra visita prosegue con il settore consolle cominciando da quelle prodotte nel 1972 fino ad arrivare alle consolles di ultima generazione come Xbox e Nintendo WII prodotte rispettivamente nel 2001 e 2006.

Il centro raccoglie più di un centinaio di consolles e centinaia di accessori e videogames ad esse collegate.

Alcuni nomi?
Magnavox Odyssey, consolle uscita nel lontano 1972, l'indimenticabile Atari 2600 del 1977 e poi ancora Nintendo Famicon, la mitica Neo Geo del 1990, e a seguire le altre consolles come la prima Sony PlayStation del 1994, il Nintendo Virtual Boy 1995 per arrivare a concludere la visita con Microsoft Xbox del 2001 e la Nintendo WII del 2006.

E' giunto il momento di andare a dare un'occhiata alle consolles portatili e anche qui troviamo un settore ben fornito: più di cento di consolles e centinaia di videogames per poterle utilizzare.

Si può vedere la consolle portatile Milton Bradley Microvision uscita nel 1979 e il Nintendo Game Boy del 1989, per proseguire fino alla Nintendo DS e alla Sony PSP uscite entrambe nel 2004.

La collezione di video games del Centro Internazionale per la Storia dei Giochi Elettronici (ICHEG) raccoglie più di 10.000 titoli di videogiochi che i fortunati visitatori potranno provare all'interno dello Strong National Museum of Play dove si trova il Centro.

Chi non può andare a vedere di persona questa importante raccolta, può collegarsi al sito icheg.org e vedere on line molto del materiale raccolto dal Centro.

Entra per commentare