Banjo Kazooie: recensioneIl Nintendo 64 fu considerata, al momento dell'uscita sul mercato, la console più potente. Tra i molti giochi divenuti veri e propri cult nel corso degli anni, non possiamo certo dimenticare Banjo Kazooie, un divertentissimo platform che prende spunto da vari titoli come: Super Mario 64, Donkey Kong e Crash Bandicoot. Certo, l'orso Banjo ed il suo amico pennuto Kazoie, non sono sicuramente famosi come i loro tre "colleghi" precitati, tuttavia, se vi lascerete coinvolgere dalle avventure di questi due improbabili eroi dell'ultima ora, non ne rimarrete affatto delusi. Un viaggio nella fantasia più sfrenata tra pirati, mostri ed orride streghe. 

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Nel 1998 arrivò sul Nintendo 64 un altro titolo realizzato dalla Rare, che oggi  risulta essere uno dei giochi più belli mai realizzati dalla software house inglese, stiamo parlando di Banjo Kazooie

Il gioco vede come nemica principale la perfida (e bruttissima) strega Gruntilda.

La storia parte proprio con la megera, la quale interroga un calderone su chi sia la più bella del regno, un pò come la regina Grimilde di Biancaneve. 

Inizialmente, il magico artefatto le dice che la più bella è proprio lei, ma in seguito si corregge, affermando che la più bella "del reame" è una dolce orsetta di nome Tootie

La piccola vive in una casa presso la regione di Spiral Mountain, assieme al fratello Banjo ed all'uccello Kazooie.

La strega si infuria, prende la sua scopa, raggiunge Spiral Mountain e rapisce la povera Tootie, mentre stava chiacchierando con il suo amico talpa Bottles.

Banjo (che inizialmente non si era accorto di niente, perchè stava ancora dormendo) dovrà affrontare un lungo viaggio tra vari mondi, per salvare la sua adorata sorellina, coadiuvato dal suo fedele amico Kazooie.

Una storia semplice, carina, ma con molti colpi di scena che renderanno il gioco ancora più divertente.

Iniziamo adesso l'analisi del gioco partendo dalla grafica.

Banjo Kazooie può vantare un motore grafico eccezionale, la Rare ha fatto davvero un lavoro magistrale da questo punto di vista.

I personaggi, certo, sono molto duri, spigolosi e poligonali, ma tutto sommato ben modellati. 

I vari mondi colorati poi sono una vera e propria gioia per gli occhi dato che avremo ambientazioni che vanno dalla giungla alle isole tropicali. 

Proprio la vivacità dei colori e delle ambientazioni sono il pezzo forte del gioco e difficilmente non potranno ricordarvi titoli come Super Mario e Donkey Kong.

Le animazioni sono fluide ed anch'esse ben realizzate.

Insomma, una grafica che ancora oggi fa la sua bella figura sul Nintendo 64.

Gli effetti sonori sono abbastanza potenti e molto orecchiabili, si sposano bene con questo platform fantasy, con tanto di musiche di sottofondo che sono perfette per ogni ambientazione.

Sono bene integrate e riescono a dare un ottimo effetto di allegria al gioco stesso.

Il doppiaggio è quasi assente, o meglio, i vari personaggi non fanno altro che parlare "a versi" con tanto, ovviamente, di sottotitoli.

Potremo scegliere varie lingue tra cui francese, inglese, spagnolo e tedesco. 

Sul lato della giocabilità, Banjo Kazooie è un platform, ma inizialmente doveva nascere come gioco di ruolo dal titolo "Dream" ed uscire per Super Nintendo.

Alla fine venne riadattato per motivi di memoria.

Il nostro scopo sarà quello di viaggiare per le varie ambientazioni, sconfiggere i nemici, risolvere enigmi e salvare la nostra sorellina Tootie.

Per chi fosse interessato all'acquisto del gioco, Banjo Kazooie è disponibile su Amazon al prezzo di 40,99 euro ed al prezzo di 33,99 euro. 

Ringrazio il canale Youtube di Megarobbey per le preziose informazioni riguardanti il prodotto. 

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Entra per commentare