Epage.it era un sito che forniva strumenti per creare siti e-commerce, sia gratuitamente che a pagamento, e pare abbia chiuso i battenti senza dare nessun preaviso ai suoi utenti.

 

L'opzione gratuita offriva la possibilità di aprire un sito e-commerce con un dominio di secondo livello (del tipo www.shop.epage.it/xxxxx) ed in cambio di questo servizio gratuito si doveva accettare la pubblicazione dei loro banner pubblicitari.

L'opzione a pagamento, invece, consentiva di avere un dominio di primo livello e di poter pubblicare i propri banner pubblicitari.

 

E fin qui niente di nuovo: ce ne sono tanti cosi online; ma ciò che ha creato problemi è stata la sua inaspettata chiusura: non si sa perchè, ma è improvvisamente e completamente scomparso dalla scena internet e chi aveva usufruito dei suoi servizi, sia gratiutamente che a pagamento, si è ritrovato a dover rifare tutto da capo (creazione di un nuovo sito, nuove campagne pubblicitarie, ottimizzazione e così via) su siti concorrenti.

 

Altra evenienza che si è verificata è che i siti che prima fornivano servizi sia gratis che a pagamento, si sono poi trasformati in siti solo a pagamento come nel caso di Ning.com, sito che fornisce strumenti per creare social network personalizzati.

 

Questo scenario web deve farci riflettere e considerare quanto sia importante prestare molta attenzione prima di "legarsi mani e piedi" afornitori di servizi internet, in modo da evitare di perdere del denaro che potrebbe essere investito più proficuamente.

Prima di riversare tutti i nostri dati online, sarebbe più prudente fare una valutazione preventiva su cosa accadrebbe se il nostro fornitore facesse una mossa alla Ning o, addirittura, se fallisse.

Virginia Simbula...published by Manager_Alessandro Bechis

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.